Diabete e Alimentazione

PROPRIETA’ NUTRIZIONALI DEGLI AGRUMI

Giuseppe Pipicelli                                                                                             Anna Laura Badolato

 

Gli agrumi sono molto importanti nella nostra alimentazione ed, infatti, entrano a pieno diritto nella Dieta Mediterranea.

 

Ricchi di antiossidanti sono un efficace presidio di protezione nelle malattie cardiovascolari e metaboliche.

Nelle diete ipocaloriche sono molto indicati in quanto contengono poche calorie e hanno un alto potere saziante.

Si consiglia di assumerli senza levare la cuticola esterna che si vede levando la buccia in quanto contiene fibre che hanno un effetto molto positivo nella regolazione intestinale.

 

Recenti studi internazionali stanno valutando le proprietà terapeutiche sostanze contenute negli agrumi nel trattamento delle neoplasie , delle infezioni batteriche e virali con risultati molto incoraggianti.

All’aumentare del livello degli ossidanti nelle arance, per esempio, aumentano i benefici sullo stato di salute dell’individuo.

Tra queste sostanze particolare valenza ha il β-carotene contenuto nella polpa delle arance come potente antiossidante nei processi in cui lo stress ossidativo è particolarmente presente.

Negli agrumi, in misura diversa a secondo del tipo di agrume stesso sono presenti molte sostanze antiossidanti tra cui flavonoidi,acidi fenolici .Tra I flavonoidi , nel corso di sperimentazioni scientifiche, l’Apigenina si è dimostrata la più efficace inducendo, nella patogenesi delle neoplasie pancreatiche, una morte delle cellule tumorali e una significativa riduzione della replicazione di queste cellule.

La polpa dell’arancia , fonte importante di vitamina C e flavonoidi, è inoltre un fattore cardiovascolare protettivo come dimostrato in uno studio condotto su 80 soggetti adulti affetti da osteoartrite.

Siccome tutti gli agrumi sono fonte importante di vitamina C e Flavonoidi va da sé che tale proprietà, seppur con le dovute differenze, può essere applicata a tutti gli agrumi.

Gli agrumi I.G.P. Calabresi sono le clementine e il limone di Rocca Imperiale.

Pur avendo in generale le caratteristiche e le proprietà nutrizionali proprie degli agrumi presentano alcune differenze che li caratterizzano.

Limone di Rocca Imperiale

Il limone è,tra gli agrumi, quello a più basso contenuto calorico.Ideale nelle diete ipocaloriche ma poco sfruttato come frutto per il suo gusto fortemente acidulo mentre viene molto consumato come bevanda molto dissetante (contiene meno di 20 calorie ogni 100 gr.).ha il vantaggio di essere disponibile tutto l’anno per i molteplici usi che se ne fanno in cucina.

Il limone di Rocca Imperiale si contraddistingue per essere molto succoso e la totale assenza di semi.E’ molto facile da sbucciare e la buccia viene utilizzata per produrre essenze per uso alimentare (limoncello) e nella preparazione di svariati tipi di dolci.

Clementine di Calabria

Prive di semi e facili da sbucciare contengono una quantità elevata di succo e polpa.La buccia, abbastanza spessa, è utilizzata per la produzione di olii essenziali.

COMPOSIZIONE CHIMICA DEL LIMONE (per 100 gr.) Fonte I.N.R.A.N.

Parte edibile (%): 64
Acqua (g): 89.5
Proteine (g): 0.6
Lipidi(g): 0
Colesterolo (mg): 0
Carboidrati disponibili (g): 2.3
Amido (g): 0
Zuccheri solubili (g): 2.3
Fibra totale (g): 1.9
Fibra solubile (g):  
Fibra insolubile (g):  
Alcol (g): 0
Energia (kcal): 11
Energia (kJ): 46
Sodio (mg): 2
Potassio (mg): 140
Ferro (mg): 0.1
Calcio (mg): 14
Fosforo (mg): 11
Magnesio (mg):  
Zinco (mg):  
Rame (mg):  
Selenio (µg):  
Tiamina (mg): 0.04
Riboflavina (mg): 0.01
Niacina (mg): 0.3
Vitamina A retinolo eq. (µg): 0
Vitamina C (mg): 50
Vitamina E (mg):  

 

 

COMPOSIZIONE CHIMICA DELLE CLEMENTINE (per 100 gr.) FONTE I.N.R.A.N.

Parte edibile (%): 75  
Acqua (g): 87.5  
Proteine (g): 0.9  
Lipidi(g): 0.1  
Colesterolo (mg): 0  
Carboidrati disponibili (g): 8.7  
Amido (g): 0  
Zuccheri solubili (g): 8.7  
Fibra totale (g): 1.2  
Fibra solubile (g):    
Fibra insolubile (g):    
Alcol (g): 0  
Energia (kcal): 37  
Energia (kJ): 155  
Sodio (mg): 4  
Potassio (mg): 130  
Ferro (mg): 0.1  
Calcio (mg): 31  
Fosforo (mg): 18  
Magnesio (mg):    
Zinco (mg):    
Rame (mg):    
Selenio (µg):    
Tiamina (mg): 0.09  
Riboflavina (mg): 0.04  
Niacina (mg): 0.3  
Vitamina A retinolo eq. (µg): 12  
Vitamina C (mg): 54  
Vitamina E (mg):    

 Bibliografia

  1. Crit Rev Food Sci Nutr. 2014;54(2):225-50. doi: 10.1080/10408398.2011.581400.

1-An overview on chemical aspects and potential health benefits of limonoids and their derivatives.

Tundis R, Loizzo MR, Menichini F.

a Department of Pharmacy, Health and Nutritional Sciences , University of

Calabria , I-87036 Rende (CS) , Italy.

2 -Plant Biotechnol J. 2014 Jan;12(1):17-27. doi: 10.1111/pbi.12112. Epub 2013 Au

Metabolic engineering of β-carotene in orange fruit increases its in vivo

antioxidant properties.

Pons E, Alquézar B, Rodríguez A, Martorell P, Genovés S, Ramón D, Rodrigo MJ,

Zacarías L, Peña L.

Centro de Protección Vegetal y Biotecnología, Instituto Valenciano de

Investigaciones Agrarias (IVIA), Moncada, Spain.                                                    

3-Mol Nutr Food Res. 2013 Dec;57(12):2112-27. doi: 10.1002/mnfr.201300307. Epub 2013 Aug 14.

Flavonoid apigenin modified gene expression associated with inflammation and cancer and induced apoptosis in human pancreatic cancer cells through inhibition of GSK-3β/NF-κB signaling cascade.

Johnson JL, de Mejia EG.

Division of Nutritional Sciences, University of Illinois at Urbana-Champaign, IL,USA.

 

 

4- J Sci Food Agric. 2011 Sep;91(12):2132-9. doi: 10.1002/jsfa.4428. Epub 2011 May

Iron deficiency enhances bioactive phenolics in lemon juice.

Mellisho CD, González-Barrio R, Ferreres F, Ortuño MF, Conejero W, Torrecillas A,

García-Mina JM, Medina S, Gil-Izquierdo A.

Department of Irrigation, CEBAS-CSIC, PO Box 164, E-30100 Espinardo (Murcia),Spain.

 

 

5- Nutr J. 2008 May 20;7:16. doi: 10.1186/1475-2891-7-16.

Phellodendron and Citrus extracts benefit cardiovascular health in osteoarthritis

patients: a double-blind, placebo-controlled pilot study.

Oben J, Enonchong E, Kothari S, Chambliss W, Garrison R, Dolnick D.

Laboratory of Nutrition & Nutritional Biochemistry, Department of Biochemistry,

University of Yaounde I, Cameroon. juliusoben@hotmail.com

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *